La Psicosintesi e Roberto Assagioli: una psicologia il cui tempo è giunto

Discorso d’apertura al Secondo Simposio Internazionale di Coaching Psicosintetico, organizzato da Psychosynthesis Coaching Limited, Londra

Viviamo in un’era di transizione, caratterizzata dai profondi cambiamenti che l’inarrestabile processo di globalizzazione porta con sé. La psicologia (e con essa le altre discipline scientifiche) ha il compito etico di confrontarsi, di interrogarsi profondamente su questo stato di cose, al fine di offrire visioni e risposte articolate, meditate ed efficaci. Non è più solo questione del bene e della salute dei singoli individui, ma del bene e della salute dell’intero gruppo umano, e di tutti gli esseri viventi che abitano questo pianeta.

Ed è qui che la Psicosintesi rivela oggi, forse ancor più che in passato, la sua estrema rilevanza, le sue solide basi, il suo essere un dono prezioso. Perché? Come possiamo definire la Psicosintesi? Possiamo davvero definirla? Chi era Roberto Assagioli e in che modo la sua vita ha influenzato il suo lavoro? Qual è il nucleo centrale di questo approccio?

Contenuti del video:

0.00 – Introduzione
1.20 – Perché la Psicosintesi è oggi così attuale? Il principio di organizzazione, integrazione e sintesi
3.50 – Chi era Roberto Assagioli, il fondatore della Psicosintesi?
16.40 – Possiamo definire la Psicosintesi? “Indicare” vs “definire”
18.20 – Interdisciplinarietà
19.40 – Interculturalità e internazionalità
20.55 – La visione dell’essere umano: l’importanza dell’interrelazione
22.20 – Il nucleo centrale e originale della Psicosintesi: i diagrammi e le sette esperienze fondamentali
26.40 – Conclusioni: due importanti domande e il principio d’interconnessione